C’era una volta un albero che immaginando i suoi rami possibili rinforzava anche le radici. Un’intelligenza collettiva che abitava silenziosa la terra, ispirando la storia del tempo e del paesaggio, il carattere e i passi del territorio. Fiori di legno concentrici levigati dal mestiere della fiducia, della residenzialità e della condivisione pronti a manifestarsi negli occhi di chi abita i paesi con curiosità, attenzione, gentilezza.

Scarica la brochure col racconto del progetto della scultura di comunità “AgriCultura next Ramificazioni umane”, inaugurata il 29 Settembre, in occasione di “Castelsaraceno Capitale per un giorno”, con la Fondazione Matera-Basilicata 2019: brochure_agricultura next Ramificazioni umane